Siamo andati a trovare i ragazzi di Officina Lieve, un’associazione no profit impegnata da qualche mese nell’autocostruzione di uno spazio di coworking, il primo nel Mugello.

Uno spazio industriale in disuso, 220 metri quadri nel centro di Borgo San Lorenzo in fase di ristrutturazione, tante mani e tanta voglia di fare. Chi siete? Cosa state realizzando?

Siamo 5 professionisti freelance nell’ambito della comunicazione e della progettazione, stanchi di lavorare in casa. Circa un anno fa, dopo esserci conosciuti ad un gruppo di acquisto solidale locale, abbiamo deciso di creare un’associazione ed aprire uno spazio di coworking.

loro2

Per necessità e volontà abbiamo scelto la strada dell’ autocostruzione con materiali naturali e abbiamo chiesto aiuto a dei volontari appassionati, come noi,  di queste tematiche.

Abbiamo organizzato dei  workshop pratici sulla costruzione in legno e paglia, pavimenti in cocciopesto, intonaci e pitture naturali, stufe in muratura e intonacatura tadelakt.

10599167_1486703544903815_6710992246419353370_n10491195_1471667266407443_8473983644808983269_n10473437_1475126489394854_2737831754715289590_n10689929_1495069944067175_3518103472482119011_n

Questi corsi sono stati tenuti da artigiani esperti del settore con cui abbiamo imparato e costruito a poco a poco questo spazio. È una vera e propria costruzione corale, uno spazio fatto da tante mani, un laboratorio aperto in cui sperimentare ed in cui potersi confrontare.

Una volta finiti i lavori cosa farete in questo spazio?

Stiamo lavorando per creare uno spazio aperto con scrivanie smontabili, in cui ospitare i soci lavoratori nomadi ed in cui organizzare eventi e laboratori. Ci saranno inoltre una sala relax/cucina aperta a tutti, una saletta per chiamate skype e piccoli riunioni, una sala residenziale con scrivanie fisse,  una piccola sartoria e un piccolo laboratorio multifunzionale con strumenti a disposizione per lavori di falegnameria, serigrafia e di prototipazione rapida, dove venire a fare i propri lavori da soli o con l’aiuto di esperti.

Non ci dimenticheremo però delle magnifiche esperienze che stiamo vivendo grazie all’autocostruzione. Continueremo infatti anche su questa strada, raccontando la nostra esperienza e cercando di aiutare chi ha voglia di intraprendere questo percorso.

Quanto sono importanti per voi condivisione e collaborazione?

Ovviamente tantissimo. Siamo consapevoli che quello che abbiamo fatto finora è stato possibile grazie all’incontro con persone che credono veramente nella condivisione e nella collaborazione e per questo vogliamo anche noi dare qualcosa in cambio. Condivideremo la nostra storia, i nostri esperimenti  e soprattutto i nostri errori, al fine di creare  delle vere e proprie guide utili per chi volesse fare questa esperienza. E poi non vediamo l’ora di mettere in relazione tutti coloro che abbiamo conosciuto finora, dagli artigiani esperti alle persone che grazie ai nostri workshop hanno iniziato a mettere in pratica l’autocostruzione, con chi vuole saperne di più.

Perché avete scelto di chiamarvi Officina Lieve?

Dopo mesi di riflessione abbiamo deciso che la cosa più importante che volevamo comunicare con il nostro nome era la volontà di iniziare a vivere il lavoro in maniera più serena. La nostra missione sarà proprio questa: creare un ambiente dove il lavoro quotidiano sia composto non solo da sforzo e fatica ma anche da leggerezza e  piacere, e dove il confronto e la collaborazione siano alla base di ogni progetto.

presentazione_ol_5Ottobre_giusta-04 presentazione_ol_5Ottobre_giusta-05 presentazione_ol_5Ottobre_giusta-06 presentazione_ol_5Ottobre_giusta-07 presentazione_ol_5Ottobre_giusta-08 presentazione_ol_5Ottobre_giusta-10