Sei giovane con un’idea imprenditoriale potenzialmente di successo? Hai voglia di metterti in gioco in prima linea, ma non hai alcun budget per avviare l’attività che hai in mente?

Ai canali di credito convenzionali (prestito bancario), a volte si affiancano opportunità di finanziamento alternative. Al momento un’occasione potrebbero essere quelle promosse da Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa.

Invitalia favorisce la proliferazione di nuove iniziative imprenditoriali avviate da giovani imprenditori, carenti di risorse finanziarie, ma ricchi sotto il profilo della buona volontà e della creatività.

8550_146_SmartStart884x37

I requisiti per presentare un progetto imprenditoriale sono la maggiore età, la residenza italiana e la “non occupazione” del soggetto proponente o della maggioranza dei soci della società richiedente. La sede legale, operativa e amministrativa dell’attività deve essere ubicata in una delle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Una volta che Invitalia accetta di finanziare un progetto il futuro beneficiario diventa un affiliato Invitalia.

Ai suoi affiliati Invitalia, oltre alle agevolazioni finanziarie (una quota a fondo perduto, un’altra a prestito agevolato), riconosce un servizio di tutorato che consiste in un affiancamento di un loro professionista per i primi 12 mesi di vita dell’attività.

Ai seguenti link: Microimpresa e Lavoro Autonomo, due tabelle con le informazioni salienti dei canali di finanziamento attivi.